Mps, anche oggi titolo in stallo in borsa, trader disorientati

martedì 10 giugno 2014 12:37
 

MILANO, 10 giugno (Reuters) - Anche oggi l'aumento di capitale di Mps registra una giornata difficile a Piazza Affari con il titolo che, sullo stesso copione di ieri, non riesce a fare prezzo, bloccato dagli effetti distorsivi tipici delle ricapitalizzazioni iperdiluitive.

Rispetto al prezzo dell'asta di chiusura di ieri di 1,848 euro al termine di una giornata che ha visto il titolo congelato per l'intera seduta, Mps stamani mostra un prezzo indicativo di 2,216 euro con un rialzo teorico del 19,9%.

Ancora sotto pressione i diritti in calo del 2,23% a 21,02 euro.

Mentre non sono ancora giunte indicazioni da parte di Consob e Borsa, gli operatori sottolineano il caos tecnico e l'anomalia della situazione anche se già verificata in passato, ma con minore evidenza, in occasione di altri aumenti di capitale a forte effetto diluitivo.

"Non si capisce ancora come si possa risolvere", commenta un trader.

"Non è giustificabile il fatto che un titolo sotto aumento non possa scambiare e faccia un solo prezzo al giorno anche se ci sono dei fattori tecnici", aggiunge un secondo operatore.

"Era una situazione prevedibile. Che sul titolo ci fosse un grosso scoperto era noto. Forse serviva un più attento monitoraggio prima che l'aumento partisse", aggiunge.

Un broker fa notare inoltre che "è abbastanza imprevedibile capire il movimento del prezzo delle azioni nelle prossime settimane e sarà completamente non correlato al prezzo dei diritti".

Ai prezzi attuali dei diritti il titolo Mps dovrebbe valere circa 1,49 euro: ciò significa che attraverso i diritti si possono ottenere azioni Mps con uno sconto del 49% circa rispetto al prezzo indicativo del titolo nella seduta di oggi.   Continua...