Mps, titolo non riesce ancora ad aprire, diritti in calo

lunedì 9 giugno 2014 11:55
 

MILANO, 9 giugno (Reuters) - A Piazza Affari il titolo Mps non riesce ancora ad entrare agli scambi segnando un rialzo teorico del 20% nel primo giorno dell'aumento di capitale da 5 miliardi di euro, mentre i diritti scambiano al ribasso.

Alle 11,40 le azioni dell'istituto senese segnano un prezzo indicativo di 1,848 euro rispetto a un prezzo rettificato di 1,54 euro. L'indice dei blue chip è moderatamente positivo.

Un operatore fa notare l'eccesso di richieste in acquisto di oltre 16 milioni di pezzi, creando uno squilibrio sul prezzo in denaro.

Nelle ultime trenta seduta sono stati scambiati giornalmente in media quasi 3 milioni di titoli.

I diritti, volatili, sono in calo del 4,3% a 22,10 euro rispetto ad un prezzo di riferimento di 23,1 euro e con 2,6 milioni di pezzi trattati.

In base al valore del diritto l'azione dovrebbe scambiare a circa 1,51 euro per rispettare la parità tra i due strumenti.

L'aumento si chiuderà il 27 giugno con i diritti che saranno negoziati fino al 20 giugno.

Sulla possibilità di cambiare le modalità di gestione dell'aumento di capitale di Mps nel calcolo dell'indice FTSE Mib è intanto in corso una consultazione con gli operatori finanzari il cui esito sarà diffuso non più tardi delle 15,00.

Dal momento che il titolo non fa prezzo, secondo quanto comunicato da Ftse, il valore dell'indice è calcolato tenendo conto del prezzo rettificato di Mps.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le t8op news anche su www.twitter.com/reuters_italia