Sorgenia, lettera banche su ristrutturazione attese prossime ore - fonti

giovedì 3 aprile 2014 18:58
 

MILANO, 3 aprile (Reuters) - La lettera delle banche creditrici indirizzata al Cda di Sorgenia con la proposta di conversione di parte del debito del produttore e distributore di energia elettrica e gas in azioni - spostando di fatto il controllo della società da Cir e Verbund agli istituti di credito - potrebbe partire già in serata o domani.

Lo dicono alcune fonti vicine al dossier.

"I legali sono al lavoro per limare la proposta, che dovrebbe arrivare fra stasera e domani", sottolinea una delle fonti. La trattativa al momento è in una fase di stallo totale: la Cir non intende andare oltre quota 100 milioni, nell'ipotesi di ricapitalizzazione della società - alle prese con una grave crisi di liquidità - per 190 milioni, mentre gli istituti di credito chiedono non meno di 140 milioni.

La nuova proposta dovrebbe prevedere un aumento di capitale fino a 400 milioni per convertire i debiti in azioni, mentre per altri 200 milioni ci sarebbe la conversione di debiti in strumenti partecipativi. L'indebitamento complessivco del gruppo sfiora 1,9 miliardi di euro.

"La trattativa si potrebbe sbloccare se Cir mettesse sul piatto almeno 140 milioni", dice un'altra fonte.

(Giancarlo Navach, Paola Arosio)

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129518, Reuters messaging: giancarlo.navach.reuters.com@reuters.net)) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

  Continua...