Eurogruppo non vede rischi evidenti di deflazione - Padoan

martedì 1 aprile 2014 17:23
 

ATENE, 1 aprile (Reuters) - L'inflazione è particolarmente bassa nella zona euro ma non ci sono rischi evidenti di deflazione.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan dopo che ieri l'indice dei prezzi al consumo dell'area ha segnato un +0,5% su anno, minimo dal novembre del 2009.

"Malgrado questa situazione sia osservata in modo particolarmente attento non ci sono rischi evidenti di deflazione", ha detto Padoan nella conferenza stampa in corso ad Atene a margine dei lavori dell'eurogruppo.

"Questa affermazione si basa sul fatto che le aspettative di inflazione rimangono ancorate su livelli normali nel medio termine, si avvicinano al 2%".

Del tema si occuperà a breve la Banca centrale europea, ha aggiunto Padoan ricordando che una inflazione bassa rallenta il processo di aggiustamento del debito.

"Le autorità di politica economica osservano con attenzione l'evolversi della situazione. Ci sarà una riunione del board della Banca centrale giovedì in cui situazione sarà ulteriormente esaminata".

I ministri delle Finanze della zona euro hanno anche preso atto che nella zona euro finalmente c'è una ripresa economica che "comprende quasi tutti i Paesi".

"La ripresa, prima trainata dalle esportazioni ora viene trainata anche dalla crescita della domanda interna, consumni e auspicabilmente investimenti che negli ultimi anni sono calati un po' dappertutto", ha detto ancora Padoan.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia