Risanamento, giudice rigetta ricorso Zunino su vendita immobili Parigi

lunedì 31 marzo 2014 18:07
 

MILANO, 31 marzo (Reuters) - Il Tribunale di Milano ha pronunciato ordinanza di rigetto dei ricorsi presentati da Sistema Holding - gruppo di società facenti capo a Luigi Zunino - contro la scelta del Cda di Risanamento di vendere gli immobili francesi a Chelsfield/The Olayan Group.

Lo dice una nota della società.

"Risanamento rende noto che nel procedimento cautelare promosso - con riproposizione del ricorso per la sospensione della esecuzione della delibera consiliare del 23 gennaio 2014 e con ricorso per la sospensione della esecuzione della delibera consiliare del 13 marzo 2014 - dagli azionisti Nuova Parva Spa in liquidazione, Tradim Spa in liquidazione e Zunino Investimenti Italia Spa in liquidazione (il "Sistema Holding") e di cui all'udienza del 28 marzo 2014, il Giudice del Tribunale di Milano ha pronunziato in data odierna ordinanza di rigetto dei sopra indicati ricorsi".

Il 28 marzo il giudice del Tribunale civile di Milano Guido Vannicelli si era riservato di decidere in merito al ricorso.

Alla vicenda è legata l'approvazione dei conti 2013 della società immobiliare, inizialmente prevista il 24 marzo ma poi rinviata finché non fosse chiaro il destino degli asset francesi e quindi fino all'esito dell'iniziativa giudiziaria portata avanti delle società in liquidazione che fanno capo a Luigi Zunino, ex proprietario di Risanamento.

I legali di Risanamento sono Giuseppe Lombardi e Vincenzo Mariconda.

Il fondo Chelsfield ha comunicato la disponibilità a differire l'esecuzione dell'operazione entro e non oltre il 4 aprile.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su   Continua...