Giappone, contrazione produzione febbraio riduce prospettive crescita

lunedì 31 marzo 2014 08:42
 

TOKYO, 31 marzo (Reuters) - Calo inatteso per la produzione industriale giapponese che, in febbraio, è arretrata del 2,3% su mese, il ritmo più intenso da otto mesi, dopo il +3,8% di gennaio, su stime per una crescita dello 0,3%.

Numeri che, a detta degli analisti, alla vigilia dell'aumento dell'imposta nazionale sulle vendite, costringeranno probabilmente la banca nazionale giapponese ad ampliare la portata del maxi stimolo all'economia per proteggerla dal recente affaticamento dello slancio.

Le rilevazioni compiute presso le aziende manifatturiere del paese indicano una previsione di crescita dell'output dello 0,9% in marzo e un calo dello 0,6% in aprile.

Uscito stamane anche il Pmi manifatturiero di febbraio che mostra un rallentamento della crescita del settore per il secondo mese consecutivo: l'indice è sceso a 53,9 punti dai 55,5 di febbraio, in ulteriore allontanamento dal massimo da otto anni visto in gennaio.

Gli ordini alle costruzioni hanno invece segnato un incremento del 12,3% annuo in febbraio, mentre l'avvio di cantieri residenziali segna una crescita dell'1% annuo, contro stime per un +4,9%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia