Alfa Romeo, per alto gamma motori derivazione Maserati, Giulietta rimane - fonti

venerdì 28 marzo 2014 15:40
 

MILANO, 28 marzo (Reuters) - I modelli alto di gamma di Alfa Romeo potrebbero avere motori che sono la derivazione del sei cilindri ingegnerizzato da tecnici Ferrari e Maserati per Maserati, prodotto a Maranello.

Lo dicono una fonte vicina alla vicenda e una fonte di settore, aggiungendo che la MiTo dovrebbe uscire di produzione mentre la Giulietta verrebbe trasformata.

Nessun commento da parte di Fiat.

Il gruppo presenta a maggio il nuovo piano industriale, in cui darà di dettagli anche su Alfa Romeo.

Per quanto riguarda Alfa Romeo la fonte di settore prevede che siano annunciati 6-7 nuovi modelli, il precedente piano che risale a ottobre 2012 ne prevedeva otto al 2016, tra berline e Suv in diverse versioni e uno, l'Alfa 4C, è già stato lanciato.

"Fiat non intende presentare un piano che rappresenti una riduzione rispetto a quello annunciato a ottobre 2012 e sarà così anche per Alfa", dice la fonte di settore.

Per la parte alta della gamma Alfa Romeo, che sarà prodotta a Mirafiori, bisogna considerare che Fiat "sta ancora valutando quale marchio usare (Alfa o Maserati). Se si userà Alfa immagino saranno utilizzati motori di derivazione Maserati".

Per quanto riguarda il grosso della produzione Alfa Romeo, che sarà realizzata a Cassino, i motori verrano prodotti negli stabilimenti di Termoli e Pratola Serra, dice la seconda fonte.

"Ai modelli Alfa Romeo stanno lavorando tecnici del gruppo, ma non mi risulta ci sia il coinvolgimento di Ferrari", dice la fonte vicina alla vicenda. "Penso che il motore delle nuove Alfa Romeo, per i modelli della gamma più alta, sarà una derivazione del 6 cilindri ingenerizzato Ferrari-Maserati, che attualmente si produce a Maranello".   Continua...