RES PUBLICA-Lo spot di Barack inciderà sulle nomine all'Eni

venerdì 28 marzo 2014 11:02
 

di Paolo Biondi

ROMA, 28 marzo (Reuters) - Sarà anche vero che Barack Obama ha fatto tappa a Roma soprattutto per l'udienza con papa Francesco. Ma il forte sostegno dato al neo presidente del Consiglio Matteo Renzi è il segno più forte, da un punto di vista italiano, della visita.

La sintesi migliore l'ha fatta Giannelli con la sua vignetta sulla prima del Corriere della sera di oggi: "Benedizioni", si intitola e mostra il Papa che benedice Obama in Vaticano e Barack che benedice l'amico Matteo a villa Madama.

L'appoggio non è però gratis. Il presidente americano, secondo quanto riferiscono fonti governative, ha insistito molto sull'importanza dello shale gas che gli Stati Uniti producono in gran quantità e a prezzi bassi per l'economia mondiale. E l'Europa è un grande mercato potenziale del nuovo gas americano in alternativa a quello russo, geopoliticamente divenuto problematico.

Renzi ha finora ascoltato. La prima occasione che avrà di fare tesoro di quanto sentito sarà fra qualche giorno quando dovrà dare il via libera ai nuovi amministratori dell'Eni . E saranno sicuramente persone capaci di guardare con attenzione a quanto sta avvenendo in America. C'è da giurarci.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
RES PUBLICA-Lo spot di Barack inciderà sulle nomine all'Eni | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,833.88
    -0.46%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,060.63
    -0.45%
  • Euronext 100
    1,013.91
    +0.00%