BORSE ASIA-PACIFICO - Indici misti, bancari spingono Hong Kong

venerdì 28 marzo 2014 08:35
 

INDICE                        ORE  8,30    VAR %   CHIUS.2013
 ASIA-PAC.                     466,56       0,68    468,16
 TOKYO                         14.696,03    0,50    16.291,31
 HONG KONG                     22.083,81    1,14    22.656,92
 SINGAPORE                     3.173,17     0,34    3.167,43
 TAIWAN                        8.774,64     -0,06   8.611,51
 SEUL                          1.981,00     0,15    2.011,34
 SHANGHAI COMP                 2.041,71     -0,24   2.115,98
 SYDNEY                        5.366,94     0,31    5.352,21
 MUMBAI                        22.203,61    -0,05   21.170,68
 
    HONG KONG, 28 marzo (Reuters) - L'azionario dell'area
Asia-Pacifico appare contrastato con il settore bancario che ha
spinto la Borsa di Hong Kong e i tecnologici che ancora pesano
sugli indici. 
    Interesse per le parole del premier cinese Li Keqiang che ha
detto che Pechino è pronta a rilanciare la spesa per
investimenti pubblici.
    Intorno alle 8,30 italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, è in
rialzo dello 0,6% mentre Tokyo ha chiuso in progresso dello
0,5%.
    La Borsa di HONG KONG è la migliore dell'area in crescita
dell'1,15% spinta dai bancari: Industrial and Commercial Bank of
China  è salita del 2,8% a Hong Kong e del
2,1% a Shanghai dopo aver annunciato una crescita del 7,9%
dell'utile netto nel quarto trimestre, sopra le attese.
    Prese di profitto nei tecnologici con l'indice simile al
Nasdaq, il ChiNext Composite Index, in calo sopra il
3% con gli investitori a caccia di asset più sicuri.
    In controtrend il settore tech a Hong Kong grazie a Tencent
Holdings Ltd, che è rimbalzata oggi dopo aver perso
ieri oltre 6%.
    La Borsa di SHANGHAI ha chiuso in calo dello 0,2% dopo una
seduta altalenante, dominata ancora dalle preoccupazioni per
l'andamento dell'economia dopo i segnali di rallentamento.
Pesante il titolo Kweichow Moutai Co Ltd il cui
potente liquore "baijiu" è stato particolarmente colpito dalle
misure del governo contro la corruzione.    
    A SYDNEY il mercato ha chiuso in leggero progresso aiutato
dal sostengo sui finanziari nonostante sull'indice abbia pesato
la tornata di stacco delle cedole.
    Bene SEUL, che ha terminato al massimo dell'anno mettendo a
segno il miglior rialzo settimanale da sette mesi spinto dagli
acquisti di capitali esteri.
    Anche l'azionario di SINGAPORE è positivo per la terza
seduta di fila con lo Straits Times in rialzo dello 0,3%. Bene
CapitaLand dopo l'annuncio dell'acquisizione del 60%
in due siti residenziali a Chengdu e ancora forte Noble group 
 dopo l'annuncio ieri della joint venture con il gruppo
australiano della logistica Qube.
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia