Borsa Milano chiude in lieve rialzo, balza Carige

giovedì 27 marzo 2014 17:46
 

MILANO, 27 marzo (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in lieve rialzo, in sintonia con le altre borse europee, ingessate intorno alla parità.

Il differenziale tra titoli di stato decennali italiani e tedeschi si è ristretto fino a 175 punti e il rendimento sul Btp a dieci anni ha toccato nuovi minimi da settembre 2005.

L'indice FTSE Mib ha terminato la seduta in rialzo dello 0,31% e l'Allshare è salito dello 0,32%. Volumi per un controvalore di 2,3 miliardi di euro. In Europa il benchmark FTSEurofirst 300 segna +0,16%.

In evidenza BANCA CARIGE, che ha messo un segno un balzo del 12,87% in attesa dei risultati e del piano industriale e di rafforzamento patrimoniale.

Prevalentemente positivi gli altri bancari. Sul listino principale è UBI a guidare il settore, con un rialzo di quasi il 2%, seguita a poco distanza da MEDIOBANCA. In rialzo dell'1,13% MPS dopo che ieri la Fondazione ha venduto un altro 3% in suo possesso. INTESA SAN PAOLO, che oggi riunisce i consigli su risultati 2013 e piano d'impresa (saranno presentati domani), è salita dell'1,13%, UNICREDIT dello 0,62%. BANCO POPOLARE in progresso dello 0,48%%. Deboli invece invece POP EMILIA e POP MILANO. Il comparto europeo segna -0,13%.

MEDIOLANUM (+3,25%) ha proseguito il rally di ieri sulla scia dei risultati 2013 e delle indicazioni sulla raccolta 2014, che gli analisti valutano positivamente.

Ancora tonica MEDIASET (+1,14%), dopo il +3,8% di ieri grazie a risultati superiori alle attese, che hanno mostrato il ritorno all'utile nel 2013.

Dopo il denaro della vigilia tornano le vendite sul lusso, con TOD'S, MONCLER, YOOX e FERRAGAMO nella parte bassa del listino.

BUZZI ha perso l'1,34% sulla scia dei risultati, che hanno mostrato una perdita di 29 milioni nel 2013 a seguito di svalutazioni per 114 miliomi.   Continua...