Borsa Usa poco mossa dopo Pil trim4, giù Citigroup per stop Fed a piano

giovedì 27 marzo 2014 16:30
 

NEW YORK, 27 marzo (Reuters) - L'azionario Usa è poco mosso in mattinata dopo il dato sul Pil del quarto trimestre, inferiore alle attese, ma superiore alla precedente stima, e sui timori persistenti legati alle incertezze geopolitiche.

I mercati sono sotto pressione anche per il calo deciso di Citigroup, che cede oltre 5% e segna il ribasso peggiore da novembre 2012 dopo che la Fed ha rigettato il piano patrimoniale della banca.

Nel quarto trimestre il Pil è cresciuto a un tasso annualizzato del 2,6%, contro il +2,4% stimato il mese scorso, ma al di sotto delle attese degli analisti che convergevano su +2,7%. Le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione sono scese inaspettatamente ai minimi di quattro mesi, dato che avvalora ulteriormente la tesi secondo cui gli ultimi dati negativi erano dovuti più al cattivo tempo che al peggioramento dei fondamentali.

"Abbiamo bisogno di notizie sorprendentemente buone per scuotere il mercato e non è il caso di oggi", spiega Mark Luschini, responsabile investimenti e strategist di Janney Montgomery Scott.

Intorno alle 16,20 il Dow Jones sale dello 0,09%, l'S&P 500 cede lo 0,06%, il Nasdaq perde lo 0,33%.

Tra i bancari in calo anche Zion Bancorp (-2,58%), dopo la bocciatura del piano patrimoniale da parte della Fed.

TriNet Group balza del 16,50% nel giorno del suo debutto a fronte di un prezzo per azione fissato per l'Ipo a 16 dollari che valorizzava la società circa 1,09 miliardi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia