Electrolux, prorogata solidarietà in tre stabilimenti - sindacati

mercoledì 26 marzo 2014 18:02
 

ROMA, 26 marzo (Reuters) - Electrolux ha siglato oggi con i sindacati l'accordo che proroga per un anno i contratti di solidarietà in tre dei quattro stabilimenti che la multinazionale degli elettrodomestici ha in Italia.

Lo rende noto il sindacato.

"Abbiamo siglato oggi a Mestre con Electrolux l'accordo di proroga per un anno dei contratti di solidarietà in scadenza, negli stabilimenti di Susegana, Porcia e Solaro, mentre a Forlì la cassa integrazione straordinaria proseguirà fino ad ottobre", informa Gianluca Ficco, coordinatore nazionale Uilm del settore degli elettrodomestici.

"Siamo riusciti ad estendere la solidarietà anche ad alcuni uffici della società Electrolux Italia spa, in cui l'azienda aveva dichiarato circa 80 esuberi fra gli impiegati, scongiurando così il rischio dei licenziamenti. Purtroppo per il momento restano fuori gli uffici di Electrolux Appliances e di Electrolux Logistics in cui, sempre fra gli impiegati, l'azienda ha dichiarato altri 70 esuberi circa, ma anche per costoro rivendichiamo l'utilizzo della solidarietà".

La Fim spiega che la solidarietà è stata prorogata dal 1 aprile 2014 al 31 marzo 2015 per lo stabilimento di Susegana; dal 1 giugno 2014 al 31 maggio 2015 per Solaro; dal 3 agosto 2014 al 2 agosto 2015 per lo stabilimento di Porcia.

I contratti di solidarietà coinvolgeranno 3.079 lavoratori tra operai e impiegati dei tre siti.

L'accordo è stato stipulato anche alla luce dei 15 milioni annui stanziati dal governo con il decreto sul lavoro per rifinanziare gli sgravi contributivi alle aziende che utilizzino i contratti di solidarietà per salvaguardare i livelli occupazionali.

La vertenza sul piano industriale proseguirà l'8 aprile al tavolo convocato presso il Ministero dello sviluppo economico al quale parteciperanno azienda, sindacati e Regioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia