PUNTO 1-Italia, fiducia consumatori marzo a massimi da giugno 2011 con Renzi a Chigi

mercoledì 26 marzo 2014 15:31
 

di Antonella Cinelli

ROMA, 26 marzo (Reuters) - Nel mese di marzo la fiducia dei consumatori è balzata ai massimi da quasi tre anni, nella prima rilevazione effettuata da Istat da quando Matteo Renzi è arrivato a Palazzo Chigi lo scorso 22 febbraio.

Dal 97,7 di febbraio, questo mese il clima di fiducia è salito a 101,7, il valore più alto dal giugno 2011 - anche se Istat ricorda il 'break' dello scorso giugno nelle serie storiche per una revisione metodologica - e ben al di sopra delle stime raccolte da Reuters che indicavano un indice a quota 98,4.

"Questo aumento significativo è determinato soprattutto dal netto miglioramento delle previsioni sulla situazione economica" il cui saldo passa da -20 a 2, precisa un portavoce dell'istituto di statistica.

La rilevazione - effettuata fra il 3 e il 14 marzo - registra solo in parte l'impatto della promessa fatta da Renzi il 12 marzo di 1.000 euro in più all'anno dal prossimo maggio per chi ha uno stipendio sotto i 1.500 euro.

C'è da aspettarsi quindi che l'indice sia positivo anche il mese prossimo sulla scia degli impegni presi dal neopremier, che molto scommette sugli effetti che una sferzata di ottimismo potrebbe avere per il Paese.

Anche oggi parlando da Scalea, comune calabrese sciolto per mafia, Renzi ha sottolineato che è tempo di "tornare a dare speranza e fiducia ai cittadini", riferendosi all'obiettivo di abbattere i costi della politica, anche togliendo poteri alle Province con un ddl su cui oggi in Senato è previsto il voto di fiducia.

"FAMIGLIE OTTIMISTE SU PROMESSA SGRAVI IRPEF"   Continua...