PUNTO 1-Generali, S&P conferma rating, rimuove creditwatch negativo

martedì 25 marzo 2014 19:58
 

(Aggiunge comunicato Generali)

MILANO, 25 marzo (Reuters) - Standard & Poor's ha confermato il rating A- di Generali rimuovendo il creditwatch con implicazioni negative avviato a fine novembre scorso in seguito alla revisione dei criteri globali di valutazione introdotta lo scorso anno.

L'outlook è negativo riflettendo, si legge in una nota dell'agenzia di rating, il rating sovrano di lungo termine sull'Italia e le attese che "l'esposizione di Generali agli asset italiani non aumenterà nei prossimi due anni in relazione al suo patrimonio di base".

Lo scorso 26 novembre S&P aveva messo la compagnia triestina in creditwatch negativo dopo l'aggiornamento dei criteri relativi ai titoli di Stato posseduti applicando uno stress test legato alla possibilità di un default dei titoli di Stato.

"Dopo aver implementato il nuovo piano di riduzione del rischio, il gruppo assicurativo Generali supera lo stress test su un ipotetico default del debito sovrano in base ai nostri criteri rivisti indicando che anche in uno scenario di default sovrano il patrimonio regolamentare di Generali non verrà assorbito", dice S&P nella nota.

In un comunicato Generali sottolinea di avere superato lo stress test estremo di S&P - basato su un complesso di gravi crisi finanziarie storiche che hanno colpito il Messico, la Tailandia, la Russia e la Grecia - dimostrando di mantenere una solvency positiva anche in uno scenario di estrema tensione.

Secondo il Ceo Mario Greco la capacità della compagnia di superare questo tipo di test "è una dimostrazione delle significative riserve di bilancio e della flessibilità finanziaria di cui oggi disponiamo".

"La conferma di S&P è un riconoscimento importante e indipendente della diversificazione globale del gruppo, in cui circa il 70% del nostro business e dei nostri asset è originato all'esterno del mercato domestico", aggiunge.

"Si tratta anche di una conferma dell'eccellente progresso compiuto da Generali nella sua strategia di ricostituzione della solvency, riduzione della leva finanziaria e miglioramento della redditività", conclude Greco.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia