Borsa Milano chiude positiva,corre Luxottica,giù popolari,al palo Terna

martedì 25 marzo 2014 17:49
 

MILANO, 25 marzo (Reuters) - Piazza Affari torna a salire, dopo la pausa di ieri, in linea con le altre borse europee. Un trader parla di "ripresa del trend rialzista in atto".

L'indice FTSE Mib guadagna lo 0,95, l'AllShare lo 0,92%. L'indice benchmark FTSEurofirst 300 avanza dell'1,25%. Volumi per un controvalore di circa 2,7 miliardi di euro.

LUXOTTICA superstar, dopo l'accordo con Google per gli occhiali Google Glass, centra un rialzo del 3,95%. "Nonostante non ci siano ancora numeri, si premia l'intenzione", chiosa un broker.

Automotive tonico, in sintonia con l'Europa. Bene PIRELLI (+1,36%) e FIAT (+0,51%). Icbpi cita Automotive News Europe, secondo cui il Lingotto Fiat starebbe sviluppando sette nuovi modelli per il brand Alfa Romeo da introdurre sul mercato entro il 2018.

In scia CNH INDUSTRIAL (+1,62%) ed EXOR (+2,82%).

Finanziari contrastati: le big NTESA SANPAOLO e UNICREDIT salgono rispettivamente dello 0,62% e dello 0,16%. BANCO POPOLARE, in pesante ribasso per tutta la seduta, recupera nel finale e chiude in rialzo dello 0,36%, mentre POPOLARE MILANO cede il 3,36%. Sul primo pesa l'avvicinarsi della possibile data dell'aumento di capitale e "di conseguenza c'è molta volatilità sul titolo", spiega un broker. Per la Popolare di Milano, invece, si tratta di realizzi anche sulla scia del downgrade di un broker. In scia POP EMILIA cede l'1,82%.

MONTEPASCHI in calo dello 0,72%, al centro di indiscrezioni sull'ingresso di soci nel capitale. Toniche MEDIOLANUM (+1,11%) e AZIMUT (+0,69%), nella giornata in cui Assogestioni ha pubblicato i dati sulla raccolta di febbraio.

Rimbalzo convinto di YOOX (+1,96%) e dell'intero settore del lusso, con spunti su TOD'S e MONCLER .

Energetici in denaro. ENI sale dell'1% circa, ENEL dell'1,57%. Per contro, al palo TERNA, dopo la pubblicazione dei conti e del piano strategico. Il titolo cede lo 0,74% su prese di beneficio. Un trader parla di "risultati in linea e per questo si vende".   Continua...