Rcs, Cdr Periodici torna a chiedere giornalista in Cda, contro bonus

martedì 25 marzo 2014 15:57
 

MILANO, 25 marzo (Reuters) - Il Comitato di redazione dei Periodici di Rcs si affianca ai colleghi del Corriere e della Gazzetta nel contestare l'ipotesi di bonus al management della società editoriale e torna a proporre l'ingresso in consiglio di persone provenienti dal mondo del giornalismo e dell'editoria.

In una nota diffusa oggi, il Cdr dei Periodici sottolinea che il piano industriale ha comportato finora "uno straordinario taglio del costo del lavoro ed enormi sacrifici per tutti i lavoratori di Rcs", soprattutto dei Periodici, e chiede un incontro urgente con l'azienda perché chiarisca "le condizioni cui sarebbe subordinata la corresponsione al management interno di un consistente premio di risultato", che si sarebbe dovuta discutere nel Cda di ieri, poi aggiornato a venerdì 28.

L'assemblea dell'8 maggio dovrebbe essere l'occasione, secondo le attese dell'AD Pietro Scott Jovane, per la conferma a nove del numero dei membri del Cda e la cooptazione di un nuovo consigliere al posto di Carlo Pesenti che si è recentemente dimesso.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia