Royal Mail, dopo privatizzazione annuncia taglio 1.300 posti

martedì 25 marzo 2014 12:17
 

LONDRA, 25 marzo (Reuters) - Appena cinque mesi dopo la sua privatizzazione, la britannica Royal Mail ha annunciato un piano per tagliare 1.300 posti per ridurre i costi.

Royal Mail, protagonista lo scorso ottobre della più grossa privatizzazione in Gran Bretagna degli ultimi decenni, ha eliminato 50.000 posti in 11 anni per tentare di adattarsi al crescente uso della posta elettronica e non solo.

Il gruppo ha detto oggi di aver in programma di tagliare 1.600 posti di manager e capi ufficio, con la creazione però di 300 posti nuovi e l'obiettivo di risparmiare 50 milioni di sterline all'anno.

Royal Mail, che impiega circa 150.000 persone, ha evitato per un soffio uno sciopero dei lavoratori a Natale grazie al raggiungimento di un accordo sui salari.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia