25 marzo 2014 / 11:44 / 3 anni fa

PUNTO 2-Luxottica, accordo per i Google Glass, titolo vola

* In borsa balza del 4,5% con forti volumi

* Nuovi occhiali hi-tech saranno pronti dal 2015

* Mancano dettagli economici ma analisti vedono potenzialità (Aggiunge commenti analisti, contesto)

MILANO, 25 marzo (Reuters) - Luxottica e Google hanno raggiunto un accordo per gli occhiali Google Glass che sposerà l'innovazione tecnologica con la moda e lo stile, consentendo al gruppo italiano di entrare da pioniere in un settore innovativo.

In assenza di dettagli economici o tecnologici sull'operazione, gli investitori sembrano apprezzare le possibilità che si aprono per Luxottica con l'ingresso in un mercato di nicchia come quello degli occhiali dotati di tecnologie di "realtà aumentata", mettendo le ali al titolo in borsa.

"La partnership consente a Luxottica di avere accesso ad una tecnologia e un prodotto che potrebbe avere un potenziale molto elevato, se diventerà di grande diffusione", si legge in una nota di un broker italiano.

L'accordo annunciato ieri sera prevede che Luxottica e Google uniscano le forze per progettare, sviluppare e distribuire una nuova generazione di occhiali per Glass.

I due gruppi lavoreranno insieme "per creare dispositivi indossabili innovativi e iconici", combinando "lo sviluppo di nuove tecnologie con un design all'avanguardia", secondo una nota della società italiana. I due marchi di proprietà più importanti del gruppo Luxottica, Ray-Ban e Oakley, saranno oggetto della collaborazione con Glass.

Intervistato da Repubblica, l'AD Andrea Guerra ha detto che gli occhiali saranno pronti dal 2015.

"Non si conoscono i dettagli, per ora ci stanno lavorando", commenta un analista. "E' troppo presto per fare previsioni sull'impatto che l'accordo potrà avere su Luxottica ma è una notizia positiva perché sono riusciti ad accaparrarsi una novità".

A pochi minuti dalla chiusura il titolo svetta in testa al FTSE Mib con un balzo del 4,5% a 40,70 euro, dopo aver segnato un massimo intraday di 40,88 euro. Intensi i volumi, con circa 3,3 milioni di pezzi scambiati a fronte di una media di 659.000 pezzi negli ultimi trenta giorni. Pochi mossi al Nasdaq i titoli Google.

Banca Akros in una nota parla di notizia "molto positiva per Luxottica che, in questo modo, ha creato una divisione nuova e innovativa in un campo in cui è pioniere" e anche Equita sottolinea come l'accordo consenta al gruppo di Agordo di "mantenere la leadership in un'area di prodotto in fase ancora embrionale, ma con forti opportunità di crescita".

ALLO STUDIO PREZZO E MODELLO DI BUSINESS EQUILIBRATO

Il modello attuale dei Google Glass è un prototipo in vendita a 1.500 dollari più tasse, secondo il sito web di Google. La sfida è quella di rendere il prodotto più di massa, sfruttando la rete capillare di distribuzione sia retail che wholesale di Luxottica, e più "alla moda" grazie alle competenze del gruppo italiano in tema di design e lifestyle.

"Google Glass è stato un laboratorio a cielo aperto. Da lì partiamo per elaborare occhiali che si potranno vivere con serenità, facilità e leggerezza", commenta Guerra nell'intervista a Repubblica. "Il nostro compito sarà trovare il modello di business e di utilizzo (prezzo, funzione, fruibilità) equilibrato".

Con l'aiuto di Luxottica, Google spera di far leva sullo stile per superare i dubbi dei consumatori su Glass, sottolinea l'edizione online del Wall Street Journal citando Astro Teller, vice presidente di Google e capo di Google X. "E' un ostacolo molto grosso", dice Teller, convincere le persone a indossare un computer sul viso. "E' un problema di moda quanto di tecnologia".

Con un mini schermo installato su un lato della montatura, i Google Glass possono registrare video, accedere alle email e recuperare informazioni dal web connettendosi a un cellulare.

I Google Glass - e in generale i computer e dispositivi "indossabili" - sono visti da alcuni esperti come un potenziale importante nuovo mercato tecnologico ma hanno sollevato anche dubbi e timori, in particolare sul fronte della privacy.

L'accordo di Google con Luxottica segue quello siglato a gennaio dal colosso di Mountain View con Vision Service Plan che consente di avere lenti da vista adattate ai Google Glass.

(Sabina Suzzi)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below