Save, accordo per ingresso in capitale Catullo, verso polo del Nord Est

lunedì 24 marzo 2014 16:59
 

MILANO, 24 marzo (Reuters) - Save e Catullo hanno siglato l'accordo per l'integrazione dei sistemi aeroportuali di Venezia e Verona.

L'intesa, si legge in un comunicato della società guidata da Enrico Marchi, "stabilisce i principali termini e condizioni dell'operazione attraverso la quale Save potrà entrare nella compagine societaria di Catullo e formalizza l'impegno a proseguire le trattative su base di reciproca esclusiva, al fine di pervenire alla definizione degli accordi definitivi presumibilmente entro il prossimo mese di giugno".

In prospettiva, Save e Catullo, che gestisce gli scali di Verona e Brescia Montichiari, daranno vita a un unico polo aeroportuale, ma focalizzato sui due scali veneti.

"La firma di questo accordo segna in maniera concreta l'avvio della creazione di un polo aeroportuale del Nord Est", ha dichiarato Marchi.

"Con la creazione del polo aeroportuale del Nord Est", ha aggiunto Paolo Arena, presidente di Catullo, "gli aeroporti di Venezia, Treviso, Verona e Brescia potenzieranno la funzione di servizio al Paese e al territorio di riferimento, una 'catchment area' di circa 15 milioni di abitanti, equivalente per caratteristiche alle aree metropolitane europee".

Il 28 ottobre scorso, l'assemblea di Catullo aveva valutato positivamente l'ingresso nel capitale di Save quale socio di minoranza e partner strategico e aveva dato mandato al Cda di approfondire la trattativa.

Il comunicato non fornisce dettagli sui termini dell'accordo, ma, secondo quanto riferisce una fonte vicina alla situazione, "Catullo viene valorizzata a fair value 90-10 milioni di euro".

L'intesa, prosegue la fonte, "prevede che Save rilevi, attraverso un'operazione in parte di acquisto di azioni e per il resto in aumento di capitale, il 35% del capitale di Catullo entro il 30 aprile". L'assemblea di Catullo per l'aumento "si svolgerà entro il 30 giugno".

Catullo verrà governata da un Cda di nove membri, tre dei quali indicati da Save, "che nominerà l'AD, figura sinora non prevista".   Continua...