Nokia-Microsoft, chiusura deal slitta ad aprile, autorità Asia rallentano

lunedì 24 marzo 2014 11:24
 

HELSINKI, 24 marzo (Reuters) - Nokia ha comunicato di non attendersi la chiusura della cessione delle attività di telefonia a Microsoft prima del mese di aprile dato che i colloqui con le autorità antitrust asiatiche si stanno trascinando.

Crescono, di conseguenza, i timori che il via libera arrivi solo a fronte di ulteriori concessioni.

Secondo gli analisti, il ritardo significa che Nokia, che aveva previsto di chiudere l'operazione entro la fine di marzo, potrebbe dover fare concessioni sui diritti di utilizzo che si applicano ai brevetti che rimarranno con l'azienda finlandese dopo il closing.

All'inizio di questo mese, i media hanno sottolineato che Google e Samsung Electronics avevano chiesto alle autorità cinesi di assicurarsi che il deal da 5,4 miliardi di euro non implicasse costi superiori per l'utilizzo dei brevetti.

Il titolo Nokia cede oltre un punto percentuale alla borsa di Helsinki.

Nokia ha già ricevuto il semaforo verde da Commissione Ue e dipartimento della Giustizia Usa; ma alcune autorità antitrust in Asia stanno ancora conducendo le proprie indagini, si legge in un comunicato del gruppo finlandese.

L'obiettivo di Nokia e Microsoft, comunque, è di chiudere la transazione il mese prossimo.

Senza le attività di telefonia mobile, il futuro di Nokia sarà legato per il 90% del fatturato alle infrastrutture di telecomunicazioni e di rete; il produttore di cellulari conserverà tuttavia un tesoretto di brevetti tecnologici, nonché un'unità di software di navigazione.

La nuova strategia del gruppo finlandese verrà delineata dopo la chiusura del deal con Microsoft.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia