Italia, non ci sono margini per uso clausola investimenti - fonte Ue

venerdì 14 febbraio 2014 13:18
 

BRUXELLES, 14 febbraio (Reuters) - Sono scaduti i termini perché la Commissione europea possa concedere all'Italia l'uso della clausola per gli investimenti nel 2014, uso che avrebbe consentito un margine di spesa pubblica leggermente più flessibile.

Lo riferisce una fonte Ue, sottolineando che non si tratta di una decisione della Commissione ma semplicemente di una questione di tempi, visto che questa settimana scade il termine per la presentazione della spending review da parte del governo e che questa scadenza non sarà rispettata dalle autorità italiane.

Il termine di metà febbraio rappresentava una proroga concessa all'Italia per verificare se ci fossero le condizioni per l'uso della clausola per gli investimenti. La condizione richiesta da Bruxelles era che l'Italia presentasse una spending review dettagliata entro metà febbraio.

Visto che questo documento non è stato presentato la Commissione confermerà quanto già precedentemente annunciato e cioè che l'Italia non può usare la clausola per gli investimenti. L'annuncio ufficiale è atteso per la fine di febbraio quando la Commissione presenterà le prossime previsioni economiche.

No comment da parte del ministero dell'Economia.

- ha collaborato Giuseppe Fonte

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia