Banche, chi fallirà test Bce sarà chiuso - Dijsselbloem

giovedì 13 febbraio 2014 17:09
 

L'AIA, 13 febbraio (Reuters) - Le banche che falliranno in misura significativa gli esercizi della Bce di quest'anno dovranno essere chiuse.

Lo ha detto il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem in un'intervista al summit Reuters Euro Zone.

"Sono stato molto contento di quello che ha detto Daniele Nouy ... che se le banche usciranno molto male dovremmo semplicemente chiuderle", afferma Dijsselbloem, che è anche ministro delle Finanze olandese.

Nouy sarà alla guida della vigilanza bancaria europea della Bce che avrà la competenza sull'asset quaility review sui principali 130 gruppi creditizi nell'area euro e qualche giorno fa al Financial Times si è detta favorevole all'uscita dal mercato delle banche più deboli.

"Il suo punto era che saremo duri. E questo è il segnale di cui tutti noi abbiamo bisogno: banche, mercati finanziari e cittadini europei", ha aggiunto Dijsselbloem.

Secondo il numero uno dell'Eurogruppo è importante per la zona euro che le banche siano in buona salute in quanto è cruciale per la ripresa economica dell'area, e ha aggiunto che alcuni istituti si stanno già muovendo in questa direzione senza attendere i risultati dei test.

"Non so quale sarà l'esito dell'asset quality review ma ... una banca ragionevole non vuole sedersi ad aspettare il risultato. Penserà come affrontare in modo proattivo i problemi e credo che questo è quello che sta accadendo mentre stiamo parlando", ha detto.

In questo quadro è importante che l'Unione Bancaria si completi prima dell'elezioni parlamentari europee per dare un segnale che l'Unione europea funziona e per contrastare l'avanzata degli euroscettici, ha aggiunto il presidente dell'Eurogruppo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia