Prelios poco mossa dopo cessione DGAG,studio integrazione con Fortress

giovedì 13 febbraio 2014 14:26
 

MILANO, 13 febbraio (Reuters) - Prelios è poco mossa a Piazza Affari all'indomani dell'annuncio della cessione del portafoglio immobiliare tedesco Dgag detenuto dalla joint venture Solaia e dell'avvio di analisi preliminari con Fortress Investment Group per la valutazione di possibili integrazioni nei settori di non performing loans e della gestione di patrimoni immobiliari.

Intorno alle 14,10 il titolo sale dello 0,08% a 0,6075 euro, con volumi già tripli rispetto alla media giornaliera.

Equita giudica l'effetto della cessione negativo a livello quantitativo (per le perdite e perchè ritiene probabile che queste portino al richiamo del bond convertibile con un effetto diluitivo), ma positivo a livello qualitativo.

"Sebbene il deal generi una perdita e un cash-in inferiore alle attese, l'operazione ha risvolti positivi in quanto permette l'uscita in blocco da un asset considerato non-core", scrive il broker, aggiungendi che "per effetto delle perdite riteniamo però probabile il richiamo di parte del bond converibile con inevitabile diluizione".

Banca Akros sottolinea che l'entità della svalutazione legata alla cessione è consistente.

Un altro broker giudica positivamente un eventuale integrazione con Fortress, perchè potrebbe portare a significative sinergie.

L'integrazione delle attività con Fortress potrebbe portare ad un'unione tra Prelios Credit Servicing e Italfondiario nella gestione dei non performing loans e di Prelios Sgr con Torre Sgr, creando un player con oltre 7 miliardi di masse gestite.

Come si legge in una nota diffusa ieri sera, Solaia Re, joint venture partecipata per il 40% da Prelios e per il 60% da un fondo del gruppo Deutsche Bank, ha stipulato un accordo per la cessione del portafoglio residenziale tedesco DGAG a Buwog (gruppo Immofinanz ) per 162 milioni di euro più l'accollo di circa 736 milioni di debito, per un enterpise value di 917 milioni.

L'operazione comporterà una minusvalenza per la società tra i 135 e i 145 milioni di euro.   Continua...