Generali, Rebecchini non commenta su azione responsabilità ex manager

giovedì 13 febbraio 2014 12:07
 

MILANO, 13 febbraio (Reuters) - Clemente Rebecchini, vicepresidente di Generali in quota Mediobanca , non commenta sulla possibile azione di responsabilità che il consiglio triestino potrebbe deliberare il 19 febbraio nei confronti degli ex manager Giovanni Perissinotto e Raffaele Agrusti.

"Non posso", ha detto Rebecchini entrando nella sede di Mediobanca, di cui è direttore centrale e responsabile partecipazioni.

Secondo quanto riferito da una fonte vicina alla situazione il Cda del 19 potrebbe decidere di avviare un'azione di responsabilità nei confronti di Perissinotto e Agrusti in relazione ad alcuni investimenti effettuati durante la loro gestione. Il consiglio prenderà una decisione sulla base delle relazioni dei comitati audit e remunerazioni che potrebbero riunirsi il giorno prima.

È stata l'Ivass a sollecitare un nuovo esame della vicenda dopo che Generali aveva deciso qualche mese prima di non procedere ad alcuna azione di responsabilità.

La fonte ha riferito che, pur con qualche riserva sulla forma, non ci sarebbero grosse divergenze all'interno del consiglio.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia