Germania migliora stima Pil 2014, domanda interna guiderà crescita

mercoledì 12 febbraio 2014 12:22
 

BERLINO, 12 febbraio (Reuters) - Il ministero dell'Economia tedesco ha rivisto leggermente al rialzo le stime sull'andamento dell'economia per quest'anno, prevedendo una crescita del Pil dell'1,8% contro l'1,7% della precedente proiezione.

Sarà la domanda interna a fungere da traino, mentre quella estera, motore di un'economia tradizionalmente orientata all'export, per il secondo anno consecutivo darà un contributo negativo.

Le esportazioni saliranno del 4,1% dopo una performance sottotono nel 2013, ma le importazioni aumenteranno ancora di più, intorno al 5%. Ciò, significa che il commercio con l'estero sottrarrà lo 0,1% al Pil, si legge nel report annuale del ministero dell'Economia.

Questo dovrebbe ridurre l'elevatissimo avanzo commerciale, per il quale la Germania è stata criticata dalla Commissione europea, ma anche dagli Stati Uniti.

Il tasso di disoccupazione medio annuo dovrebbe ridursi al 6,8% dal 6,9% del 2013.

Per l'anno prossimo il Ministero stima una crescita del Pil del 2%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia