Svizzera, oggi incontro Maroni-Letta su ristorni frontalieri

martedì 11 febbraio 2014 10:32
 

MILANO, 11 febbraio (Reuters) - Il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni incontrerà nel pomeriggio il premier Enrico Letta e chiederà di partecipare al tavolo del negoziato con la Svizzera sul tema della revisione dei ristorni dei frontalieri.

"Oggi Letta viene a Milano e nel pomeriggio lo incontrerò. Chiederò che la Lombardia sia al tavolo della trattativa perché non può essere che noi subiamo solo le decisioni di Roma", ha annunciato questa mattina Maroni, ai microfoni di Radio 24.

Maroni si è detto non preoccupato nell'immediato delle ricadute dell'esito del referendum svizzero che prevede la reintroduzione di quote sull'immigrazione.

"Quello che mi preoccupa è la necessità di rivedere il trattato bilaterale che riguarda 60.000 frontalieri lombardi che ogni giorno vanno a lavorare in Svizzera perché a ottobre ci sarà da rivederlo. I Comuni lombardi si vedrebbero fortemente penalizzati e, siccome la trattativa la fa il Governo italiano, di questo sono preoccupato", ha sottolineato il presidente lombardo".

Al momento, in base a un trattato risalente all'ottobre 1974, il 38,8% delle tasse pagate dai frontalieri italiani che lavorano oltreconfine viene riversata all'Italia, destinata a comuni di frontiera, secondo il meccanismo dei cosiddetti ristorni. Si tratta di circa 50 milioni di euro all'anno.

Nel dossier dei negoziati fiscali tra Roma e Berna, incentrati sulla regolarizzazione dei capitali italiani nascosti oltreconfine, ancora senza esito, figura anche la revisione del trattato sui frontalieri, per i quali il referendum prevede l'introduzione di contingenti.

Il timore ventilato da Maroni è che l'Italia sacrifichi nella trattativa lo status dei frontalieri, in cambio di maggiori garanzie rispetto allo scambio di informazioni sui conti bancari in Svizzera.

"Siccome la questione non riguarda solo i conti ma la sussistenza stessa del bilancio dei Comuni lombardi, penso sia utile che a trattare sia chi ha una visione complessiva e non solo dei conti", ha spiegato Maroni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia