Ilva, ArcelorMittal interessata, ma su vendita peserà costo risanamento-fonti

lunedì 10 febbraio 2014 16:26
 

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA/LONDRA, 10 febbraio (Reuters) - ArceloMittal, primo produttore mondiale di acciao, è tra i soggetti interessati all'acquisto dell'italiana Ilva, hanno riferito oggi a Reuters diverse fonti.

Ma il vero nodo da sciogliere prima che la famiglia Riva, che ne è proprietaria, possa intraprendere la vendita dell'azienda siderurgica di Taranto, è quanto costerà il piano di risanamento ambientale imposto dal governo per ridurre i livelli d'inquinamento atmosferico e che potrebbe arrivare a 3 miliardi di euro, aggiungono le fonti.

Da giugno 2013 il governo ha commissariato lo stabilimento, che è retto dal commissario Enrico Bondi, dopo che nell'estate del 2012 la procura di Taranto ha sequestrato parte degli impianti nel'ambito di un'inchiesta per disastro ambientale che ha portato anche all'arresto di alcuni ex dirigenti.

Nel maggio dello scorso anno, poi, i magistrati hanno ordinato un sequestro preventivo di beni pari a oltre 8 miliardi di euro.

L'impianto è anche stato causa dell'apertura di una procedura d'infrazione della Commissione europea contro l'Italia per il mancato controllo delle emissioni tossiche.

"Ho saputo negli ultimi giorni che ArcelorMittal ha mostrato interesse all'acquisto di Ilva", ha detto a Reuters una fonte a conoscenza della situazione, che preferisce restare anonima data la delicatezza della questione.

Né la famiglia Riva, né Ilva, né ArcelorMittal hanno voluto commentare in alcun modo la notizia.

Voci che parlavano di un interesse di ArcelorMittal per Ilva erano circolate già un anno fa.   Continua...