Mediobanca, nessun conflitto in Cda su governance - C.Pesenti

venerdì 7 febbraio 2014 15:19
 

MILANO, 7 febbraio (Reuters) - All'interno del Cda di Mediobanca non ci sono conflitti in vista della revisione della governance che porterà, tra le altre cose, ad una riduzione dei componenti del consiglio, in linea alle nuove disposizioni della Banca d'Italia

Lo ha detto Carlo Pesenti, consigliere di Piazzetta Cuccia,a margine di un evento organizzato da Italcementi.

"Non ci sono conflitti in consiglio", ha detto Pesenti spiegando che il board di Mediobanca è al lavoro per l'adeguamento della governance.

"Il Cda ha iniziato a esaminare e a valutare l'evoluzione normativa richieste dell'authority. Ci muoveremo e faremo scelte coerenti e conformi ai nuovi dettami", ha aggiunto.

Le disposizioni delle Vigilanza, che nei mesi scorsi ha condotto un'ispezione su Mediobanca con particolare riferimento alla governance, riguardano sostanzialmente un Cda più snello con una maggiore presenza di amministratori indipendenti e l'istituzione di un presidente non esecutivo.

Il Cda del 19 febbraio trasmetterà a Bankitalia le osservazioni sulla relazione.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia