Telecom corre su procedura per cessione Tim Brasil, miglioramento Italia

venerdì 7 febbraio 2014 09:25
 

MILANO, 7 febbraio (Reuters) - Avvio di seduta in deciso rialzo per Telecom Italia, che beneficia delle decisioni adottate ieri sera dal Cda.

Il consiglio, infatti, ha approvato la "procedura rafforzata" per l'eventuale cessione di Tim Brasil e detto che i ricavi organici di gruppo e domestici sono lievemente inferiori all'obiettivo diffuso a febbraio 2013.

Attorno alle 9,25, il titolo del gruppo guidato da Marco Patuano sale del 2,55%, a 0,8635 euro, dopo aver segnato un massimo di 0,8745 euro. Intensi gli scambi: sono già passati di mano oltre 26 milioni di pezzi, contro una media dell'intera seduta di 147,831 milioni negli ultimi trenta giorni.

Secondo un trader, "al mercato piacciono le indicazioni sul graduale miglioramento delle attività domestiche".

In una nota di Icbpi si legge che "la novità più importante emersa dal Cda è rappresentata dall'approvazione della procedura per Tim Brasil. Tale decisione dovrebbe supportare l'appeal speculativo del titolo, in vista di un'eventuale cessione del secondo operatore mobile brasiliano, necessaria per risolvere i problemi Antitrust di Telefonica. Le indicazioni sui preliminari 2013 sono sostanzialmente in linea alle attese, riviste al ribasso dopo il profit warning dello scorso agosto".

Un broker italiano sottolinea che "complessivamente il recente andamento dell'attività domestica manifesta segnali di progressivo miglioramento, in linea con i nuovi obiettivi di Piano 2014- 2016", che prevedono, come le nostre stime, l'Ebitda in calo low single digit".

Secondo un altro broker italiano, "la revisione dei ricavi era attesa". La procedura con parti correlate per il Brasile dovrebbe, da una parte, rendere più complessa la cessione, dall'altra, però, "assicurare un introito superiore, in caso di vendita".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia