Mps continuerà a non pagare cedole su titoli preferred incluso Fresh

venerdì 7 febbraio 2014 08:29
 

MILANO, 7 febbraio (Reuters) - Mps continuerà a esercitare la facoltà di non procedere al pagamento degli interessi maturati nelle date di pagamento cedolari previste per quattro emissioni "preferred", fra cui il cosiddetto "Fresh".

Lo annuncia una nota ricordando che tale facoltà, già esercitata a settembre, è contrattualmente consentita dai rispettivi regolamenti dei titoli coinvolti se vengono date determinate condizioni.

Si tratta, nel dettaglio, delle emissioni "MPS Capital Trust I, 7.990% Noncumulative Trust Preferred Securities", "MPS Capital Trust II, Noncumulative Floating Rate Guaranteed Convertible FRESH Preferred Securities", "Antonveneta Capital Trust I, Noncumulative Floating Rate Guaranteed Trust Preferred Securities" e di "Antonveneta Capital Trust II, Noncumulative Floating Rate Guaranteed Trust Preferred Securities".

La decisione, presa per la prima volta a settembre, appare soddisfare le richieste di Bruxelles: per dare alla banca il disco verde agli aiuti da 4,07 miliardi ricevuti dal Tesoro, l'anno scorso la Ue avrebbe anche fatto rilievi sul pagamento di una cedola discrezionale ai titolari di bond ibridi, che sarebbe contraria alle nuove regole Ue.

"La Banca informerà il mercato, con un'apposita comunicazione, quando il pagamento delle cedole sui suddetti titoli riprenderà regolarmente", conclude la nota.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia