S&P: valutazione Bce su banche non porterà a modifiche rating sovrani

giovedì 6 febbraio 2014 18:30
 

LONDRA, 6 febbraio (Reuters) - La valutazione della Banca centrale europea sulle banche della zona euro di quest'anno non porterà ad alcun cambiamento sui rating sovrani.

Lo ha detto Standard and Poor's.

La Bce sta verificando i libri delle 128 principali banche della zona euro alla ricerca di eventuali punti di debolezza prima di assumere l'incarico di supervisore bancario di tutto il blocco.

"Nella zona euro abbiamo una visione molto più bilanciata di quella di un anno fa", ha spiegato l'analista di S&P, Moritz Kraemer, "abbiamo un outlook negativo su tre Paesi: Belgio, Italia e Portogallo, e outlook positivi su due: Irlanda e Lituania".

"In nessuno di questi abbiamo fatto un esplicito riferimento alla valutazione della Bce...quindi attualmente non ci aspettiamo che ciò possa provocare modifiche sui rating".

Kraemer parlava sul Web assieme a Stefan Best, analista bancario di S&P. Best ha detto che il processo, e il tema di quanta responsabilità i governi dovrebbero assumersi per le banche, sarà cruciale per i rating bancari, ma "è difficile prevedere le implicazioni sui rating al momento".

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia