RPT-Yahoo Italia, servizi per utenti saranno gestiti in sede Irlanda

mercoledì 5 febbraio 2014 19:41
 

(precisa ultimo paragrafo)

ROMA, 5 febbraio (Reuters) - La gestione dei servizi per gli utenti italiani di Yahoo non farà più capo alla srl italiana ma da marzo prossimo sarà affidata alla sede irlandese.

Lo si legge in un comunicato del gigante del web che, come molte altre aziende del settore, ha deciso di riorganizzare le sue attività europee concentrandole per buona parte in Irlanda.

"In linea con quanto già deciso lo scorso anno, abbiamo deciso di espandere ulteriormente le nostre operazioni in Irlanda e, da 21 marzo, i servizi per tutti gli utenti europei saranno forniti dalla Yahoo Emea in Irlanda", dice il comunicato della casa madre Usa.

La decisione, specifica la responsabile relazione esterne per Yahoo Italia, non avrà alcuna ricaduta sull'azienda italiana né sui suoi livelli occupazionali.

"Non chiudiamo gli uffici né mandiamo a casa nessun dipendente; la parte operativa, di vendite, di marketing resta regolarmente in Italia", spiega Manuela Roccato, aggiungendo di non essere autorizzata ad aggiungere altro e di fare riferimento alla stringata nota emessa dagli Usa per i motivi di questa scelta.

Nel comunicato statunitense non si fa alcun riferimento ad eventuali vantaggi fiscali legati alla legislazione irlandese, ma si specifica che la decisione è legata in particolare a due fattori: "L'Irlanda ha una vasta rete infrastrutturale di data center che ci aiuta a servire i nostri utenti europei nel modo più efficiente" e, in secondo luogo, "Dublino è già la sede europea di molti dei marchi tecnologici leader nel mondo ed è già dimora di Yahoo da oltre un decennio".

"La struttura della nostra attività è guidata da esigenze di business e crediamo che sia nell'interesse dei nostri utenti avere Yahoo Emea come fornitore di tutti i servizi per tutti gli utenti della regione", dice il comunicato di Yahoo.

Altre grosse aziende tech - come Apple - hanno deciso di trasferire le loro attività in Irlanda che, come è noto, offre numerosi vantaggi a chi vi pone il proprio domicilio fiscale.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia