PUNTO 2-Panama, autorità Canale interrompe trattative, giù Salini Impregilo

mercoledì 5 febbraio 2014 17:11
 

(Aggiunge dichiarazioni presidente Canale)

MADRID/PANAMA CITY/MILANO, 5 febbraio (Reuters) - L'autorità del Canale di Panama ha interrotto le trattative sull'allargamento del collegamento.

Lo ha annunciato il consorzio guidato dalla spagnola Sacyr , di cui fa parte Salini Impregilo.

Secondo il consorzio Grupo Unidos por el Canal (Gupc), l'interruzione dei negoziati mette a rischio l'estensione del Canale e, di conseguenza, fino a 10.000 posti di lavoro.

Gupc ha aggiunto che, nonostante lo stop alle trattative, continuerà a cercare una soluzione. Una cauta apertura è arrivata anche dal presidente del Canale di Panama, anche se ha sottolineato che "la finistra di questa opportunità si sta chiudendo minuto dopo minuto".

"Senza una soluzione immediata", si legge nel comunicato di Gupc, "Panama e l'autorità del Canale affronteranno anni di dispute in tribunali nazionali e internazionali sui motivi che hanno portato il progetto vicino al fallimento".

Un funzionario dell'autorità del Canale ha riferito che gran parte dei lavori sul progetto di espansione del collegamento è stata bloccata come conseguenza del naufragio dei negoziati.

Ma nel pomeriggio, il numero uno dell'autorità del Canale di Panama, Jorge Luis Quijano, ha detto che i lavori di ampliamento dell'opera finiranno l'anno prossimo, con o senza il consorzio Grupo Unidos por el Canal (Gupc).

Secondo il responsabile dell'autorità panamense, il consorzio è stato "inflessibile", ma l'autorità è ancora aperta a nuovi colloqui. "Una rottura nei colloqui con il consorzio a guida spagnola a seguito del forte aumento dei costi non vuol dire che un accordo fra i due per il proseguio dei lavori sia impossibile, ma la finistra di opportunità si sta chiudendo "minuto dopo minuto", ha detto.   Continua...