Electrolux, mai parlato di chiusura Porcia ma aspettiamo governo-Ferrario

martedì 4 febbraio 2014 16:35
 

ROMA, 4 febbraio (Reuters) - Electrolux non ha mai detto né scritto in alcun documento che lo stabilimento di Porcia chiuderà, ma l'azienda aspetta una risposta da governo e sindacati nell'incontro del 17 febbraio per prendere una decisione.

Lo ha detto l'Ad della multinazionale svedese in Italia, Ernesto Ferrario, a margine di un'audizione parlamentare.

"Vedremo il 17. Vogliamo vedere prima la proposta esatta dei sindacati e del governo e poi potremo dare una risposta", ha detto il manager a chi gli chiedeva se il sito friulano di Porcia resterà in attività qualora il governo garantisca le risorse per andare avanti con i contratti di solidarietà e la formula di 6+2 ore di lavoro giornaliere.

"Non abbiamo mai detto questo. In nessun documento c'è scritto che chiudiamo Porcia", ha concluso Ferrario.

Lo stabilimento in provincia di Pordenone è il più grande tra i quattro dell'Electrolux presenti in Italia e impiega 1.200 lavoratori nella produzione di lavatrici, il settore maggiormente in crisi secondo l'azienda.

Secondo Ferrario la produzione di lavatrici in 5 anni si è dimezzata da 8 a 4 milioni.

Dopo l'incontro al Mise della scorsa settimana, l'azienda rivedrà governo e sindacati il 17 febbraio.

(Francesca Piscioneri)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia