Borsa Milano, mattinata indecisa con banche, sale Enel prima di conti

martedì 4 febbraio 2014 12:46
 

MILANO, 4 febbraio (Reuters) - Piazza Affari sembra voler
tentare un recupero dopo lo scivolone di ieri nel contesto di un
mercato europeo reso fragile da trimestrali deludenti e dai
crescenti dubbi sulle condizioni dell'economia Usa e dei paesi
emergenti.
    Ma l'indice benchmark ha superato la soglia psicologica dei
19.000 punti per poi tornare in territorio negativo in un
movimento guidato dall'accelerazione e dalla frenata di alcuni
titoli bancari "più pesanti" come UNICREDIT. 
    Il derivato sul FTSE Mib non è infatti riuscito a
violare con decisione la resistenza posta a 19.000 punti.
    Intorno alle 12,40 l'indice di riferimento cede lo 0,3%
circa, intorno agli 18.850 punti. Volumi sul mercato italiano
per 1,25 miliardi di euro circa.      
    "Secondo me la correzione non è finita", commenta un trader.
    Si parla di ricoperture per le banche, ieri nel mirino delle
vendite dopo che la Banca centrale europea ha reso noti alcuni
dettagli dell'asset quality review. Ma i titoli del settore
viaggiano a due velocità: CARIGE corre con volumi
sostenuti dopo aver segnato ieri i minimi delle ultime 52
settimane. Oggi il Sole 24 Ore parla di un possibile interesse
di Bonomi e Malacalza all`aumento di capitale; ma un broker
esprime scetticismo sulla possibilità che il primo, appena
uscita da POP MILANO, possa investire in una nuova
ristrutturazione bancaria. Lettera su UNICREDIT,
MEDIOBANCA, UBI.
    ENEL in grande spolvero nel giorno in cui annuncia
i risultati preliminari.
    "L'idea è che i risultati saranno migliori delle attese
grazie ai progressi che sono stati compiuti sul fronte della
riduzione del debito", osserva un trader. Inoltre, "E' una delle
big utility europea che ha performato peggio", ha aggiunto. 
    Banca Akros si aspetta risultati in contrazione che,
tuttavia, dovrebbero già essere stati prezzati e non dovrebbero
sorprendere il mercato. "Il piano di riduzione del debito sta
procedendo nonostante il trend negativo dell'Ebitda. Questo
condurrà ad un miglioramento del rapporto debito/Ebitda",
sottolinea il broker in una nota. "A nostro avviso la riduzione
del debito resta il punto chiave per produrre un re-rating di
Enel rispetto ai concorrenti europei".
    Zavorrano il mercato petroliferi come ENI e,
soprattutto SAIPEM, in calo del 2%.
    FIAT debole con il settore europeo : le
immatricolazioni di auto in Italia a gennaio, pubblicate ieri a
mercati chiusi, si sono ridotte del 2,6% nel contesto di un
mercato in crescita del 3,24% rispetto allo stesso periodo del
2013.    
    Nel comparto, realizzata PIRELLI che, a fine del
mese scorso, ha sfiorato i 13 euro, i massimi delle ultime 52
settimane. Icbpi ricorda che ieri, a mercati chiusi il
produttore di pneumatici ha pubblicato l'aggiornamento delle
stime di mercato (volumi) per il mese di dicembre: il dato
negativo, sottolinea il broker nella nota mattutina, "è giunto
dai Paesi Mercosur che hanno registrato un calo delle vendite
Consumer derivante dalla riduzione delle importazioni causata
dal deprezzamento delle valute sudamericane". L'attuale fase di
debolezza delle valute dell'area potrebbe, secondo Icbpi, avere
delle ripercussioni negative sui conti 2014, in termini di
redditività ed effetto cambi (guidance impatto negativo tra il 2
ed il 3%)".
    Mattinata volatile per TELECOM ITALIA che, a metà
seduta, opta per un rialzo di mezzo punto percentuale in un
mercato cedente.
    MOLMED estende le perdite della vigilia, affossata
dall'annuncio di un nuovo aumento di capitale e da una cattiva
notizia sul fronte dell'iter autorizzativo di un farmaco negli
Usa. 
    Sotto pressione PIERREL che oggi ha comunicato i
risultati del quarto trimestre e rivisto al ribasso gli
obiettivi per il 2014 e 2015. 
    Non si arresta la corsa di BASTOGI e BRIOSCHI
 entrambe controllate da Raggio di Luna della famiglia
Cabassi.
    
        ** AZIONARIO ITALIANO **
I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano 
possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti 
codici ........   
                  
                
Segmento Blue Chip .................. 
Segmento Standard Classe 1 .......... 
Segmento Standard Classe 2 .......... 
     
Market statistics................................ 
20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 
20 maggiori ribassi (in percentuale)............. 
    
Indice FTSE IT Allshare 
Indice FTSE Mib.......  
Indice FTSE Italia Star 
Indice FTSE Italia Mid Cap... 
Indice FTSE Italia Small Cap 
Indice FTSE Italia Micro Cap. 
Guida per azionario Italia.... 
    
    ** DERIVATI DI BORSA ** 
Futures su FTSE Mib..........<0#IFS:>
Mini FTSE Mib.................<0#IFM:>
Guida a futures e opzioni.... 
Guida a opzioni..............  
    ** BORSE EUROPEE **
 Commento su titoli europei ........ 
 Speed guide borse europee.......... 
 Indici pan europei ........ 
 Dati analitici paneuropei... 
 Indice FTSEurofirst 300.......... 
 Indice Stoxx..................... 
 Indice Eurostoxx................. 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 
 25 maggiori rialzi europei......... 
 25 maggiori ribassi europei........ 
 25 titoli più attivi in valore .... 
  
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia