Banche, 30 pb benefici rivalutazione capitale Bankitalia da 2015 - Visco

lunedì 3 febbraio 2014 18:09
 

ROMA, 3 febbraio (Reuters) - Dalla rivalutazione del capitale della Banca d'Italia ci potrà essere per gli istituti che partecipano all'esercizio della Bce un beneficio medio di circa 30 punti base a partire dal 2015, qualora venisse rimosso il filtro prudenziale dell'Istituto di via Nazionale.

Lo ha detto il governatore Ignazio Visco in una conferenza stampa precisando che le quote in eccesso rispetto al limite del 3% al possesso azionario non saranno acquistate dalla Bankitalia prima della fine del periodo transitorio di 3 anni.

"Il beneficio ci sarà per le banche, ma non si tratta di una grande disponibilità", ha detto Visco commentando il decreto approvato in via definitiva dal Parlamento la scorsa settimana.

"L'aumento del patrimonio cosiddetto di 'miglior qualità' sarebbe di circa 40 punti base per la media delle banche partecipanti oggi al capitale; di circa 30 punti base per le banche che partecipano all'esercizio Bce", ha aggiunto il governatore.

Oltre che limitato, il beneficio non sarà automatico: "Non ci sarà nessun effetto da quest'anno. Dal prossimo anno queste quote mobilizzabili potranno essere utilizzate come patrimonio di vigilanza, ma per fare questo ci devono essere le condizioni per rimuovere il filtro prudenziale".

(Giselda Vagnoni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia