3 febbraio 2014 / 08:09 / 4 anni fa

Alitalia, progressi con Etihad, al via settimana cruciale - Del Torchio

ROMA, 3 febbraio (Reuters) - Mentre il premier Enrico Letta è negli Emirati arabi sino a domani e dopo l'annuncio nel weekend di importanti passi avanti nell'intesa con Etihad, si apre per Alitalia una settimana cruciale.

"Siamo nella fase più importante della trattativa, che parte questa settimana con lo scambio di informazioni per redigere insieme il nuovo piano industriale di Alitalia all'interno della logica Etihad, per mettere in sicurezza l'azienda e guardare con serenità al futuro", ha detto l'amministratore delegato di Alitalia, Gabriele Del Torchio a "L'Economia Prima di Tutto" su Radio1 Rai, secondo quanto riporta un comunicato.

In un comunicato congiunto emesso ieri, Alitalia e Etihad hanno annunciato che nei prossimi 30 giorni le compagnie e gli advisor stabiliranno una due diligence "per affrontare e risolvere tutti i temi che possano pregiudicare la definizione di un adeguato piano industriale la cui completa realizzazione produrrà una redditività sostenibile per Alitalia".

Due i nodi principali sul tappeto: la ristrutturazione del debito pregresso richiesta dagli arabi e che preoccupa gli azionisti-creditori Intesa Sanpaolo e Unicredit; e la questione di come gestire gli esuberi, circa 1.900.

Dopo aver chiuso un aumento di capitale da 300 milioni di euro, Alitalia deve ancora ottenere dalle banche ulteriori 200 milioni di finanziamento a completamento di una manovra finanziaria da 500 milioni.

"Tra poche ore - fa sapere su RadioRai Del Torchio questa mattina - firmeremo il contratto di finanziamento con le banche e dunque doteremo Alitalia di ulteriori mezzi finanziari, sono soddisfatto, anche qui facciamo passi avanti".

"Come ha detto il premier Letta, non ho dubbi che tutti faranno la loro parte", ha aggiunto l'AD.

Letta, in visita da sabato negli Emirati per spingere un'ampia cooperazione strategica fra i due paesi di cui l'accordo su Alitalia sarebbe l'apice, ha detto ieri che "il governo farà la sua parte" invitando tutte le parti "ad assumersi le proprie responsabilità" per non perdere "una grande occasione".

Alla domanda se Alitalia sia fuori pericolo e se i vertici della società siano ottimisti sull'esito della trattativa, Del Torchio stamattina alla radio ha detto: "Io sono realista. Negli ultimi mesi abbiamo fatto cose importanti: l'aumento di capitale, la nuova base di azionisti tra cui le due banche più importanti d'Italia e Poste italiane, oltre agli azionisti storici. Ora ci stiamo concentrando sulle prossime mosse, per guardare al futuro, e con Etihad si va esattamente in questa direzione".

Il numero uno della compagnia di bandiera si è detto ottimista anche sulla trattativa con i sindacati, che prosegue dopo che l'azienda ha ritirato la proposta di cassa integrazione a zero ore.

"Oggi continueremo la discussione con sindacati, penso che il senso di realismo avrà il sopravvento, ho avvertito una chiara disponibilità delle forze sindacali e di tutte le donne e gli uomini che lavorano in Alitalia", ha garantito a Radio1.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below