Borsa Milano, indici lievemente positivi ma permane cautela

giovedì 30 gennaio 2014 13:08
 

MILANO, 30 gennaio (Reuters) - Piazza Affari, in controtendenza rispetto alla debolezza delle altre borse europee, si muove in positivo grazie a spunti positivi tra i bancari e telefonici e al recupero di Fiat dopo il pesante calo della vigilia.

Il sentiment generale rimane comunque ancora cauto per i timori legati ai mercati emergenti che tengono sotto pressione le borse e mercati obbligazionari globali.

"C'è molta volatilità sul mercato dei cambi da dove arrivano dei brutti segnali", dice un trader.

"L'azionario europeo appare tranquillo a livello di indici ma all'interno dei listini ci sono però indicazioni molto contrastanti. Chi vende sugli emergenti può comprare l'azionario periferico europeo e questo spiegherebbe il buon andamento di Italia e Spagna oggi", aggiunge.

Poco dopo le 13,00 l'indice FTSE Mib guadagna lo 0,15% e l'Allshare lo 0,16%. Il benchmark europeo l'FTSEurofirst 300 arretra dello 0,3%. A Milano volumi per 1,3 miliardi di euro.

All'intero del listino pesante TOD'S in calo del 7,4% sulla scia di ricavi 2013 sotto le attese, che hanno innescato una serie di revisioni al ribasso di target price da parte dei broker.

Tod's trascina al ribasso anche altri titoli del lusso come FERRAGAMO, in calo dell'1,9%.

PIRELLI è in calo del 6,7% colpita dai realizzi dopo la corsa di ieri sulle voci di una proposta da parte della divisione di private equity di Goldman Sachs per rilevare la partecipazione nel gruppo di pneumatici, poi smentita a mercati chiusi.

Sul fronte dei rialzi BANCO POPOLARE rimbalza del 3,5% dopo le forti vendite delle ultime tre sedute innescate dall'annuncio a sorpresa, venerdì sera, dell'aumento di capitale da 1,5 miliardi di euro.   Continua...