Btp poco variati dopo buone aste, alto appetito nuovo 5 anni

giovedì 30 gennaio 2014 12:20
 

MILANO, 30 gennaio - I principali benchmark italiani si
mantengono poco distanti dai livelli della chiusura di ieri dopo
buone aste che sono riuscite a non risentire particolarmente, a
eccezione forse del Ccteu, delle incertezze che pesano sui
mercati emergenti.
    Particolarmente buona la domanda sul 5 anni, collocato a un
rendimento che si è attestato ai minimi storici. 
    "La domanda è stata forte, soprattutto per il nuovo 5 anni;
per il 10 anni il bid-to-cover è stato un po' più basso, ma
comunque sempre buono", dice Chiara Cremonesi di Unicredit.
    "Il bid-to-cover riflette l'incertezza che sembra aver
penalizzato in particolare il Ccteu", dice Chiama Manenti, di
Intesa Sanpaolo. 
    Il Tesoro ha collocato nell'odierna asta a medio-lungo 8,46
miliardi complessivi tra Btp a 5 e 10 anni e Ccteu, poco sotto
il livello massimo di un'offerta compresa tra 6,5 e 8,5 miliardi
. 
    Nel dettaglio, sono stati assegnati l'importo massimo di 4
miliardi del nuovo titolo a 5 anni maggio 2019, cedola 2,50%, su
un'offerta di 3,5-4 miliardi. Il rendimento è sceso a 2,43% -
nuovo minimo dall'introduzione dell'euro - da 2,71% di fine
dicembre sull'attuale titolo di riferimento dicembre 2018 3,50%
    "Gli investitori domestici hanno privilegiato il nuovo 5
anni nel quadro di una strategia che punta ad allungare la
'duration' in portafoglio dai brevi agli intermedi", dice
Manenti.
    Una tendenza che non riguarda solo gli investitori italiani,
secondo Alessandro Giansanti di Ing. 
    "Molto bene il nuovo cinque anni, che è uscito, al netto
delle commissioni, con un prezzo leggermente più alto rispetto
ai livelli del grey market: c'è stato overbidding. Rispecchia la
tendenza degli investitori, anche esteri, ad allungare le
scadenze, spostandosi dalla parte 2-3 anni verso l'area
quinquennale", dice Giansanti. 
    Secondo lo strategist di Ing si tratta di un'asta
complessivamente buona che testimonia la predisposizione
positiva del mercato nei confronti della carta italiana alla
luce del miglioramento dei fondamentali economici, che la sta
preservando dalla volatilità dei mercati emergenti. 
    "Il costo di finanziamento è sceso molto, e questo si
rifletterà su deficit e debito. Mi aspetto nel breve termine una
revisione al rialzo degli outlook da parte delle agenzie di
rating", dice ancora Giansanti.
    Il Btp a 10 anni marzo 2024 è stato collocato per l'importo
massimo di 3 miliardi, su un'offerta di 2-3 miliardi. Il tasso è
sceso a 3,81% - livello identico ad agosto 2010 - da 4,11%
dell'asta di fine dicembre, mentre il bid-to-cover si è
attestato a 1,32 da 1,34. Il Ccteu novembre 2018 è stato
assegnato per un ammontare di 1,46 mld su un'offerta di 1-1,5
miliardi, al tasso di 1,79%. In occasione dell'asta prcedente,
quella di metà novembre, il rendimento era risultato pari a
2,11%. Il bid-to-cover è passato a 1,53 da 2,84.

    SPREAD AMPLIA SU BALZO 'CORE'
    Le rinnovate tensioni relative ai mercati emergenti, dopo il
debole Pmi cinese e la decisione della Fed sul 'tapering',
spingono gli investitori verso i titoli rifugio, dando quindi
forte impulso al Bund.
    "Lo spread si è ampliato per via della forza dei 'core', una
forza che forse in seconda battuta potrebbe forse trascinare
anche le periferie", dice un trader.
    Il differenziale fra i decennali di riferimento italiano e
tedesco si è spinto oggi fino in area 226 punti base, dopo aver
chiuso ieri a 222.
    Attorno alle 12,15 il titolo di riferimento a 5 anni
, il dicembre 2018 quota su Tradeweb a un rendimento
di 2,422% con un rialzo di 0,061, mentre il nuovo titolo in asta
oggi rende 2,251%. 

    
=========================== 12,15 =============================
FUTURES BUND MARZO          143,31   (+0,41)
FUTURES BTP DICEMBRE        116,80   (-0,06) 
BTP 2 ANNI (NOV 15)     103,349  (-0,025)  1,050%
BTP 10 ANNI (MAR 24)   105,451  (-0,060)  3,867%
BTP 30 ANNI (SET 44)   102,038  (+0,007)  4,678% 
========================= SPREAD (PB) ========================  
                                              ULTIMA CHIUSURA  
TREASURY/BUND 10 ANNI  108           108 
BTP/BUND 2 ANNI           96            93        
BTP/BUND 10 ANNI       226           222 
  livelli minimo/massimo            220,4-225,9  211,3-223,4   
BTP/BUND 30 ANNI       216           214 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   281,7         282,1  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   81,1          81,7
===============================================================
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia