Btp lunghi in rialzo, buona domanda Bot, spread sale dopo asta Bund

mercoledì 29 gennaio 2014 13:04
 

MILANO, 29 gennaio - Prosegue la buona performance del
secondario italiano che tuttavia accenna un allargamento dello
spread contro la Germania rispetto ai minimi di seduta. Un
allargamento registrato sulla buona asta Bund che è tornata a
dare stimolo al mercato tedesco che aveva invece aperto in calo.
    Buona l'asta sul comparto a brevissimo italiano che conferma
come i livelli visti al collocamento di dicembre fossero da
identificarsi come una parentesi in un generale trend di basso
costo del finanziamento.
    "Lo spread è in marginale allargamento rispetto ai livelli
minimi toccati in seduta, per via di un'inversione di rotta da
parte del Bund che dopo la buona asta ha girato", dice un
trader. 
    La Germania ha collocato oggi 4,2 miliardi del nuovo
decennale con un tasso in rialzo dal precedente collocamento
. 
    In lieve calo in termini di prezzi la parte breve della
curva italiana, con un'inclinazione che torna quindi ad
appiattirsi.
    
    BUONA ASTA BOT, TASSO TORNA IN AREA 0,6%
    Il Tesoro ha collocato stamane i previsti 8 miliardi di euro
di Bot a 6 mesi, con tasso in calo ai minimi da novembre
, con un rapporto domanda/offerta pari a 1,52,
superiore all'1,32 di fine dicembre. L'asta ha beneficiato
dell'apertura di questa mattina del mercato, con un sell off sui
Bund e invece un andamento positivo sui Btp. 
    "Il bid-to-cover è in rialzo da fine dicembre, ma l'asta di
dicembre non va presa come riferimento data la liquidità molto
rarefatta. Questo collocamento va quindi confrontato con quelli
precedenti, da novembre. Il rapporto domanda/offerta è dunque un
po' in discesa rispetto all'asta di novembre ma si mantiene
sopra 1,50, un livello quindi 'di sicurezza'", dice Alessandro
Giansanti di Ing.
    Contestualmente all'asta odierna giungono a scadenza Bot per
9,8 miliardi.
    "È chiaro che a livelli di rendimento più bassi il sei mesi
è meno appetibile, tuttavia la domanda è stata di oltre 12
miliardi, al di sopra delle 'redemption' per 9,8 miliardi, e
questo è indicativo di un buon interesse", sottolinea Chiara
Cremonesi di Unicredit.
    Il rendimento medio ponderato d'asta si è attestato allo
0,590% dallo 0,827% del precedente collocamento, di un mese fa.
Il bid-to-cover è risultato pari a 1,52, superiore all'1,32 di
fine dicembre.
    "Lo 0,59% è un ottimo tasso di finanziamento a sei mesi per
l'Italia", dica Chiara Manenti di Intesa Sanpaolo. "Il Tesoro ha
iniziato in maniera aggressiva il 2014, tagliando l'offerta di
Bot, e anche questo è un dato positivo perché il percorso
classico è cominciare l'anno con un'offerta netta positiva di
Bot per poi eventualmente ridurla verso fine anno"
        

=========================== 13,00 ============================
FUTURES BUND MARZO          142,58   (+0,12)
FUTURES BTP DICEMBRE        117,07   (+0,17) 
BTP 2 ANNI (NOV 15)     103,401  (-0,011)  1,024%
BTP 10 ANNI (MAR 24)   105,820  (+0,128)  3,835%
BTP 30 ANNI (SET 44)   102,320  (+0,471)  4,661% 
========================= SPREAD (PB) ========================  
                                              ULTIMA CHIUSURA  
TREASURY/BUND 10 ANNI  110           109 
BTP/BUND 2 ANNI           91            91        
BTP/BUND 10 ANNI       217           218 
  livelli minimo/massimo            211,3-216,2  214,9-217,4   
BTP/BUND 30 ANNI       210           213 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   281,1         282,7  
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   82,6          83,8
===============================================================
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia