Indesit non può stare sola, serve partner globale-Francesco Merloni

martedì 28 gennaio 2014 19:21
 

MILANO, 28 gennaio (Reuters) - Per Francesco Merloni, ex azionista di Indesit, che ha girato la sua partecipazione alla figlia Claudia, la società di Fabriano non può stare da sola in un mercato globale, ma ha bisogno di un partner.

Parlando a margine di un convegno, Merloni ha detto: "Indesit ha bisogno di un partner, se è globale è meglio. L'azienda non può stare sul mercato da sola". Merloni ha poi aggiunto: "Parlo da ex azionista perché ho ceduto il pacchetto del 7% circa a mia figlia".

Merloni ha poi aggiunto che "bisogna vedere i progetti e i programmi" di eventuali partner. Secondo il manager, tuttavia, "quello che è importante è mantenere in loco le attività e le potenzialità che ci sono ancora".

Lo scorso dicembre i dipendenti del gruppo in Italia hanno approvato a stragrande maggioranza la bozza di accordo sulla riorganizzazione che prevede il ritiro dei licenziamenti di circa 1.400 lavoratori e la redistribuzione delle produzioni fra Italia, Polonia e Turchia. Merloni sototlinea che "bisogna agire con maggiore innovazione e automazione".

Lo scorso 4 novembre Fineldo, azionista di riferimento di Indesit, ha comunicato al Cda di aver conferito un mandato per esplorare le alternative strategiche, alimentando speculazioni su potenziali operazioni che coinvolgano il gruppo di Fabriano. Electrolux ha dichiarato di essere interessata ad alcuni asset del concorrente italiano.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia