Lusso, crescita sarà organica, in 2020 spesa toccherà 880 mld-Altagamma

martedì 28 gennaio 2014 17:06
 

MILANO, 28 gennaio (Reuters) - L'espansione del settore globale del lusso nei prossimi anni sarà di natura prevalentemente organica, per circa due terzi del totale, e vedrà il consumatore come motore principale di questa crescita.

I 380 milioni di consumatori nel mondo che spendono oggi circa 730 miliardi di euro in lusso personale ed esperienziale (per esempio vacanze) diventeranno 440 milioni nel 2020 con una spesa complessiva che raggiungerà gli 880 miliardi.

E' quanto emerso dal convegno Altagamma Consumer and Retail Insight, in cui sono stati presentati due studi realizzati in collaborazione con Boston Consulting Group e con Exane Bnp Paribas.

"Il settore del lusso continuerà a crescere ma in forma diversa, la crescita sarà soprattutto organica, a parità di negozi" e i cambiamenti nei comportamenti dei consumatori "avranno un importante impatto su oltre 100 miliardi di euro di investimenti nel settore", ha commentato Antonio Achille, managing director Bcg illustrando lo studio "True Luxury Global Consumer Insight".

La crescita nel prossimo futuro sarà prevalentemente guidata dai consumatori 'core' (che spendono in media 10.000 euro all'anno in lusso personale ed esperienziale, auto escluse), che al 2020 aumenteranno di 10 milioni rispetto ai 32 milioni attuali con un mercato accresciuto di 85 miliardi di euro. I consumatori aspirazionali (che spendono fino a 2.000 euro l'anno) passeranno da 350 milioni nel 2014 a 400 milioni nel 2020 con un mercato che a valore salirà da 470 miliardi a 535 miliardi, secondo lo studio Bcg.

Durante il convegno sono state inoltre presentate le previsioni per lo sviluppo retail delle imprese del lusso, contenute nello studio "Altagamma Retail Evolution" realizzato insieme a Exane Bnp Paribas.

"Al 2020 la distribuzione diretta passerà da circa il 30% a circa il 40% del totale", ha sottolineato Luca Solca, managing director Global Luxury Goods della banca francese. Il franchising calerà dal 10% al 6%, i department store dal 23% al 19% mentre il wholesale resterà al 36%.

Il consumo di beni di alta gamma per la persona è visto aumentare dai 217 miliardi di euro di oggi a 310 miliardi nel 2020 (di cui 44 miliardi in distribuzione online).

Per quanto riguarda i punti vendita monomarca - che erano 12.500 nel 2013 - nel 2020 sono previsti a quota 16.000.   Continua...