Philips prudente su esercizio 2014 dopo ordini deboli in trim4

martedì 28 gennaio 2014 08:46
 

AMSTERDAM, 28 gennaio (Reuters) - Philips prevede che il 2014 sarà un anno difficile alla luce dell'andamento del cambio e della debolezza degli ordini nel quarto trimestre dello scorso anno.

Il gruppo ha comunque registrato un Ebitda migliore delle attese negli ultimi tre mesi del 2013 e ha centrato gli obiettivi finanziari per l'intero anno, grazie a un miglioramento trasversale di tutte le attività dopo due anni di tagli ai costi, cessioni di business non profittevoli e nuovi prodotti sui mercati emergenti.

"Guardando al 2014 restiamo cauti a causa delle incertezze a livello macroeconomico, delle tensioni legate alle valute e agli ordini più deboli nel quarto trimestre 2013", spiega in una nota l'amministratore delegato Frans van Houten.

La farmaceutica, maggiore tra le attività di Philips, ha registrato un calo dell'1% negli ordini nel quarto trimestre a causa della debole domanda sui mercati principali, anche per l'incertezza legata alla riforma della sanità negli Stati Uniti e per le misure di austerità in Europa.

Philips ha chiuso il quarto trimestre con un Ebitda di 884 milioni di euro e un utile netto di 412 milioni, su vendite pari a 6,8 miliardi.

Gli economisti consultati ad Reuters avevano previsto un utile netto di 445 milioni e un Ebitda di 839 milioni, su vendite pari a 6,8 miliardi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia