Fonsai-bis, risparmiatori e Consob si costituiscono parte civile

lunedì 27 gennaio 2014 17:45
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Sono già centinaia le richieste di costituzione di parte civile all'udienza preliminare che si è aperta oggi del secondo filone dell'inchiesta torinese su Fonsai per falso in bilancio e aggiotaggio a carico di Paolo Ligresti, figlio di Salvatore, e altri otto.

Tutti gli azionisti e le parti che si ritengono danneggiate hanno tempo per costituirsi parte civile fino al prossimo 21 febbraio, riferiscono le associazioni di consumatori.

Nel caso di rinvio a giudizio, il procedimento si potrebbe unire al processo con rito immediato in corso che vede imputato Salvatore Ligresti insieme a tre ex-manager della società e di cui giovedì è prevista una nuova udienza per decidere sulla competenza del tribunale di Torino.

Domani intanto ci sarà l'udienza sul patteggiamento chiesto da Jonella Ligresti, col parere favorevole della procura di Torino, a tre anni e quattro mesi di reclusione.

Ligresti è stato arrestato lo scorso luglio insieme alle figlie Jonella e Giulia - che ha già patteggiato una pena a 2 anni e otto mesi di reclusione - e ai tre ex manager con le ipotesi di reato di falso in bilancio aggravato dal grave nocumento e aggiotaggio sotto forma della falsa informazione ai mercati. Mandato di arresto anche per Paolo Ligresti, che però è sempre rimasto libero in quanto cittadino svizzero e residente all'estero. Gli interessati hanno sempre respinto ogni addebito.

(Ilaria Polleschi)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia