Intesa Sp, quote non bancarie dismesse in 3-5 anni se daranno utili - Ceo

lunedì 27 gennaio 2014 13:29
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Nel piano industriale di Intesa Sanpaolo che sarà presentato in primavera le partecipazioni non bancarie saranno considerate non strategiche e in un arco di 3-5 anni potrebbero essere dismesse se ci sarà la possibilità di realizzare delle plusvalenze.

Lo ha detto il Ceo, Carlo Messina, a margine di un convegno a Milano.

"Nell'arco di un periodo di piano a 3-5 anni daremo indicazioni molto chiare su tutto quello che è il portafoglio partecipazioni non strategico", ha spiegato Messina.

"Quindi tutte le partecipazioni del gruppo non risulteranno strategiche, facciamo la banca non la compagnia aerea o altro", ha aggiunto sottolineando che si parla di un accordo temporale di 3-5 anni "e non di domani perché non vogliamo avere delle perdite".

"Tutte le volte che avremo la possibilità di fare degli utili dismetteremo le partecipazioni che non sono core", ha concluso Messina sottolineando che il piano non prevederà esuberi, sarà completato fra marzo e aprile e presentato entro la primavera.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia