27 gennaio 2014 / 12:57 / 4 anni fa

Avio Spazio, una complessa alleanza francese per Finmeccanica-fonti

* Safran ed Eads Astrium al momento favorite su Thales e Alcatel

* La vicenda delle alleanze internazionali nello spazio, missili e aeronautica

* Si attende la decisione politica dei governi azionisti sulle joint venture

MILANO/ROMA, 27 gennaio (Reuters) - Le francesi Safran ed Eads Astrium (del gruppo Airbus ) sono le favorite al momento per un accordo con l‘italiana Finmeccanica per il controllo di Avio Spazio. Altre due società francesi, Thales e Alcatel, sono interessate alla vicenda anche se al momento appaio più defilate. In ogni caso le trattative segnano il passo in attesa di una decisione politica dei governi sulla definizione delle alleanze europee nel settore spaziale e, più in generale, in quello della difesa.

E’ quanto riferiscono a Reuters due fonti vicine al dossier.

“Per ora Safran è leggermente favorita, ma la situazione è molto fluida. Segue Eads Astrium. Thales e Alcatel stanno guardando anche loro il dossier, ma in maniera più defilata”, dice una delle due fonti.

Finmeccanica, interpellata, preferisce non fare commenti sullo stato delle trattative.

Fonti vicine a Safran avevano detto nei mesi scorsi di essere interessate ad Avio Spazio e disponibili a lasciare a Finmeccanica il 51% dell‘azienda laziale. Safran ha comunque formalizzato la sua offerta a fine novembre per la maggioranza della società, riferisce una seconda fonte, ma sarebbe disponibile ad esaminare altre condizioni.

“È tutto bloccato in attesa di una decisione politica. E i problemi sono complessi: Finmeccanica terrà il 51% o scenderà sotto? Ci saranno alleanze di contorno alla vendita?”, spiega la terza fonte.

Finmeccanica è controllata al 30,2% dal governo italiano.

AVIO SPAZIO CONTROLLATA DA CINVEN CON 81% IN DISMISSIONE

Avio Spazio, che ha le sue attività a Colleferro vicino a Roma, è controllata all‘81% da Cinven e partecipata da Finmeccanica con il 14%. Cinven ha detto di voler dismettere la sua quota dopo che a fine 2012 ha già ceduto a Ge le attività di Avio nei motori.

Finmeccanica si è detta finora interessata ad assumere il controllo (con una quota di almeno il 51%) della società.

Finmeccanica è già presente nel settore dello spazio con due aziende: Telespazio e Thales Alenia Space, entrambe joint venture fra Finmeccania e Thales, la prima jv è a maggioranza italiana (67%), la seconda francese (67%).

Un paio di mesi fa Fabrizio Pagani, consigliere economico del presidente del Consiglio Enrico Letta, ha detto: “Avio Spazio è un gioiello dell‘industria italiana. Quello che interessa al governo è una valorizzazione di questo asset”.

I rapporti fra Finmeccanica e le aziende francesi sono estesi e complessi. I rapporti più stretti sono nell‘aeronautica e nella missilistica. Nel primo caso c‘è la jv paritetica in Atr, costruttore di velivoli regionali a turboelica, con Airbus e i rapporti commerciali di Alenia Aermacchi sempre con Airbus per la costruzione di parti di alcuni suoi aerei.

Nella missilistica Finmeccanica è presente con il 25% nella jv Mbda dove Eads ha il 37,5% (il restante 37,5% è degli inglesi di Bae Systems ).

ROMA: VALORIZZAZIONE IN QUADRO ALLEANZE EUROPEE

Safran già a inizio 2013 aveva confermato il suo interesse per Avio Spazio.

Sia il governo italiano, sia Finmeccanica hanno sempre manifestato interesse per le attività spaziali di Avio, interesse confermato anche nell‘autunno scorso dall‘Ad di Finmeccanica Alessandro Pansa.

Pansa, nel corso della conference con gli analisti sui risultati del terzo trimestre, ha affermato che l‘azienda mantiene un “forte interesse” nella partecipata Avio Spazio.

Già nel dicembre 2012, al momento dell‘acquisizione da parte di Ge delle attività di Avio nei motori, il governo italiano disse che “la divisione spazio [sulla quale il governo può esercitare la golden share] del gruppo Avio avrà la possibilità di uno sviluppo autonomo, sulla base di un quadro di alleanze che saranno definite nei prossimi mesi in linea con gli interessi industriali ed europei nel settore dei lanciatori spaziali”.

Il governo italiano un anno fa parlava di valorizzazione nel quadro di alleanze europee nel settore. E Finmeccanica ha continuato quindi a lavorare in questa direzione.

(Paola Arosio, Paolo Biondi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below