Pop Milano amplia perdite e rientra in asta dopo uscita Investindustrial

lunedì 27 gennaio 2014 10:36
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Pop Milano ha ampliato le perdite a -7,96% ed è rientrata in asta di volatilità, dopo l'annuncio di Investindustrial di aver azzerato la partecipazione nell'istituto, in un clima negativo per i bancari italiani dopo l'annuncio della ricapitalizzazione di Banco Popolare.

Equita sottolinea come l'uscita di Investindustrial elimini il rischio di overhang sul titolo ma al tempo stesso è una notizia negativa perchè riduce la pressione per apportare modifiche alla governance dell'istituto. Il broker inoltre non esclude che, tra gli azionisti, Raffaele Mincione possa seguire l'esempio di Investindustrial.

La notizia si inserisce in una seduta negativa per le banche italiane, che risentono dell'annuncio di Banco Popolare di un aumento di capitale da 1,5 miliardi e dei timori che altre banche seguano l'esempio. Pop Milano ha già previsto un aumento per un massimo di 500 milioni da eseguirsi entro il 31 luglio 2014.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia