Telecom Italia, azioni stabili dopo intervista Sawiris

lunedì 27 gennaio 2014 10:20
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Telecom Italia è da piatta a positiva dopo le dichiarazioni di Naguib Sawiris che torna sulla sua volontà di diventare azionista di riferimento del gruppo, proposta su cui il mercato mostra un certo scetticismo, almeno nell'immediato.

A Bloomberg News ieri il magnate egiziano ha detto che sarebbe pronto a investire in Telecom Italia nel caso Telefonica uscisse dall'azionariato e la compagnia telefonica non vendesse gli asset brasiliani, ma non ci sono trattative in corso.

"Le condizioni di Sawiris difficilmente saranno accettate da Telefonica che, probabilmente, punta a uno spezzatino di Tim Brasil prima di valutare l'uscita dal gruppo italiano", dice il report del mattino di Icbpi.

Le affermazioni di Sawiris sottolineano il fatto che Telecom Italia "conserva un appeal speculativo sia indiretto (valorizzazione di Tim Participacoes) che diretto (controllo della stessa ancora instabile)", scrive Equita.

Alle 9,50 italiane il titolo è piatto a 79,55 centesimi con scambi pari a 34,2 milioni di pezzi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia