Pop Emilia in asta volatilità, ultimo prezzo -9,1% su timori aumento

lunedì 27 gennaio 2014 10:14
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Pop Emilia ha ampliato le perdite fino a toccare un ribasso del 9,1% ed è finita nuovamente in asta di volatilità.

Un trader sottolinea che, dopo l'annuncio dell'aumento di capitale da 1,5 miliardi da parte di Banco Popolare, si teme che altri istituti possano seguire l'esempio.

In particolare Intermonte ritiene che Bper e Creval possano lanciare una ricapitalizzazione sulla scia di quanto fatto da Banco Popolare. Il Credito Valtellinese cede il 6,2%.

Tra le altre banche si segnala inoltre il calo del 16,06%, prima di finire in asta di volatilità, di Credito Bergamasco , controllata di Banco Popolare. L'aumento di capitale, spiega infatti una nota della controllante, potrebbe avere effetti sul rapporto di cambio fissato in vista della fusione per incorporazione.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia