Banco Popolare apre in forte calo e va in asta dopo annuncio aumento

lunedì 27 gennaio 2014 09:51
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Banco Popolare ha aperto ed è finito subito in asta di volatilità dopo aver segnato un ultimo prezzo in calo del 16,3%, sulla scia dell'annuncio dell'aumento di capitale da 1,5 miliardi di euro e di una perdita stimata a 600 milioni di euro per il 2013.

Intorno alle 09,45 il titolo ha un prezzo indicativo di 1,279 euro rispetto alla chiusura di venerdì a 1,515 euro.

Più in generale è tutto il settore bancario a registrare forti perdite sui timori che altri istituti possano seguire l'esempio di Banco Popolare. Un broker cita tra questi Bper e Creval, il primo in asta di volatilità dopo aver segnato un calo del 4,95% e il secondo che scambia a -5,2%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Banco Popolare apre in forte calo e va in asta dopo annuncio aumento | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,914.30
    +1.71%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,717.74
    +1.63%
  • Euronext 100
    940.78
    +0.05%